Francesca Di Castro su “Mamma ricordi” di Claudio Giovanardi

Antonella A. Rizzo - poeta, scrittrice, performer

                                                           Immagine

   CLAUDIO GIOVANARDI, MAMMA RICORDI

Cito da “Mamma ricordi”: “Io mi inseguo come un’ombra stordita insegue un corpo baciato dal sole. Vado a spasso giocando, scavicchiando dal nulla qualche tenero brano della vita che fu.”
Il vortice di pensieri, di emozioni, che la narrazione di Claudio Giovanardi sollecita, fa pesare in chi legge l’incapacità ad esprimere quanto ogni parola scritta, ogni frase evocata, ogni ricordo rivissuto faccia parte della propria memoria, una memoria comune a tutti, ad ogni persona sensibile che conosce ed ha conosciuto il senso ed il valore degli affetti familiari.
Claudio Giovanardi non dà pace, non dà tregua, incalza con un ritmo costante di visioni cangianti, potenti portate allo stremo, iperbole di sogni, lumi improvvisi su un…

View original post 1.530 altre parole

Annunci

Un pensiero su “Francesca Di Castro su “Mamma ricordi” di Claudio Giovanardi”

  1. quando volevo sapere cosa stessi apparendo, bastava specchiarmi negli occhi di mia madre; il suo volto mi rifletteva l’anima: non essere cattivo! disse un giorno. Mi fece notare come i miei risentimenti (giusti che fossero) mi stessero corrodendo financo le viscere. Sembrava dicesse: ti ho fatto per vivere; non per morire prima del tempo: il primo rispetto va dato a noi stessi! Mamma : utero cosmico dell’Amore.
    22 11 2013

    Mi piace

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...